Crea sito
io e il mio bimbo

Aspettando l’arrivo della cicogna

 

Quest’anno mi ero ripromessa di dedicarmi a molte attività, quindi, come tutti gli anni, mi sono iscritta al corso di spagnolo, ho iniziato a preparare il nuovo spettacolo teatrale, ho ripreso a insegnare inglese all’ Univalpo e, dulcis in fundo, mi sono iscritta alla Facoltà di Editoria e Giornalismo. Nonostante abbia un bimbo di un anno, riesco comunque a gestire tutto abbastanza serenamente, o almeno riuscivo. Nel mese di ottobre ho scoperto di aspettare la mia secondogenita e la notizia oltre a a riempirmi di gioia, mi ha dato anche qualche preoccupazione. Mi sono chiesta se avrei avuto le energie per gestire i vari impegni presi al meglio delle mie possibilità. Avrei forse dovuto rinunciare a qualcosa? Nei primi mesi tutto ha proseguito senza intoppi, tranne le nausee mattutine che ho tamponato mangiando cetrioli. Ho tenuto la notizia nascosta per un po’, temendo di avere improvvisamente brutte sorprese. Finalmente il famigerato terzo mese è passato,cosi,  io e mio marito abbiamo potuto annunciare al mondo che saremmo diventati genitori per la seconda volta. Passati i bruciori di stomaco, non ho nemmeno più avuto disturbi a a livello fisico. Sono riuscita a dare due esami e ho continuato ad insegnare inglese. Ma sul palco col pancione al nono mese di gravidanza proprio non ci posso salire. Ho dovuto comunicare la mia gravidanza alla compagnia teatrale che, a malincuore, ha dovuto estromettermi dalla commedia. Adesso però ho una parte più importante da ricoprire, quella della mamma e, comunque vada sarà un successo!