Crea sito
You are currently browsing all posts tagged with 'AIDS'

Disinformazione

  • settembre 24, 2014 at 22:02

E’ la gente che preferisce non sapere o preferiscono che le persone non sappiano?

Beh, penso un po’ entrambe le cose.

Con i tempi che ho, sempre molto ristretti, ciò che amo fare è informarmi.
Amo questa mia peculiarità.
Non sono sempre stata così, sono molto cambiata dopo essere diventata mamma.
Spesso per fare qualcosa per noi stessi chiudiamo un occhio, ci diciamo di non aver tempo o voglia, siamo pigri. Ma quando si tratta dei propri figli allora la vena leonina scatta, perchè vorremmo il meglio in assoluto per loro.
Purtroppo non tutti si informano, intendo “personalmente” andando alla ricerca di ciò che interessa, ma si fermano alla prima opinione che viene loro data.
Io no, non ce la faccio. Voglio più certezze, a volte anche provando e ciccando in pieno la scelta, ma è sbagliando che si impara, no?

Mi ricordo ancora le notti insonni passate su siti (allora non tanto numerosi come oggi) di detersivi ecologici e naturali quando decisi che la pelle e la salute mia e delle mie figlie era più importante di…. beh, di tutto il resto.

Per le prime due neonate facevo utilizzo di quei prodotti che tanto publicizzano, ma che tanto fanno male alla salute. Essendo io allergica ai profumi, tossivo ogni volta che stendevo. Canterina ha sviluppato la dermatite a un anno… certo i detersivi possono non essere la causa, ma una concausa io creo que si!
Mi misi alla ricerca e scoprii come gli sbiancanti ottici siano i migliori alleati dell’allergia (e altro) e buttai le scatole che avevo nell’armadio senza pensarci due volte.
Ore e ore non solo sul web, ma anche fisicamente a girare negozi e altro, alla ricerca di prodotti senza profumi artificiali, che vi assicuro non erano così facili da reperire una decina di anni fa, ad annusare personalmente i flacconi poichè meglio del mio naso non c’era nulla per riconoscere se il prodotto avesse profumazione chimica o naturale.

Tutto questo per dire che non mi piace fermarmi al sentito dire e soprattutto penso che sia doveroso informarsi “bene”.
Al di là dei detersivi.

Quando si chiede, viene dato.
Arrivano momenti nella vita in cui certe cose non ci sembrano abbastanza chiare, cominciamo a farci delle domande, e solo la nostra “intenzione” di risposte ci porterà, magicamente, a incrociare persone, episodi, fatti che ci condurranno alla chiarezza di cui necessitiamo.
E spesso diventa come un puzzle da ricostruire: pezzo dopo pezzo, tutto si incastra.

E’ chiaro a tutti che ci sono interessi molto “elevati” a tenere la popolazione ignorante.
Lo dico sempre alle figlie, un popolo ignorante è più facile da governare, perchè non fa domande.
Ma ciò che è ancora peggio è la disinformazione, cioè l’antitesi all’informazione, creata a tavolino, per mettere a tacere le domande che le persone, sempre più spesso, si fanno.
Penso che con l’era di internet non abbiamo più scuse.

Volete un esempio?
Un giorno ho sentito dire che l’Italia in realtà non è una Repubblica, ma una società privata quotata in borsa, e più precisamente dalla borsa di Washington.
Mi sono fatta 4 risate, prendendo per deficiente colui che mi informava di questa bizzarra e fantomatica realtà fuori dal comune.
Poi l’ho sentito dire da altre persone.
Dire semplicemente “E’ una cazzata!” non è da me, perchè presuppone che io sappia con certezza e prove che lo sia realmente. E di solito non è così.
Allora sono andata alla ricerca per approdare alla fine al sito della SEC, Securities and Exchange Commission (Commissione per i Titoli e gli Scambi), l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori.
Bene.
Questa è la pagina della Republic of Italy….. come dovremmo chiamarla? S.p.A.? Corporation? Con sede amministrativa a Roma e sede legale a Londra??

http://www.sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&CIK=0000052782

Questo vuol dire che viviamo in un sistema praticamente anticostituzionale?? A questo punto penso che anche le tasse siano anticostituzionali… Ma sono ancora tante le domande che mi pongo e devo avere il tempo per trovare le risposte.

Non è mia intenzione aprire un dibattito, NON voglio farlo, ma ho come obiettivo solo mettere qualche pulce nell’orecchio in modo che se qualcuno di voi è un po’… come me, desideroso di risposte, possa andare alla ricerca delle informazioni che desidera.

In questi ultimi tempi mi sono imbattuta in realtà che sembrano fuori dalla norma etica e morale dell’intero universo. Ma purtroppo sono realtà, si toccano con mano, giorno dopo giorno, e mi si iniziano a chiarire tante cose, i tasselli prendono il loro posto…

Ripeto, amano tenerci ignoranti, rifilandoci idiozie e programmi demenziali come il Grande Fratello e tutti i talk show in cui in realtà non si discute di niente di reale. Ci tengono la mente occupata, e anche gli occhi.
Bisogna porre la nostra attenzione altrove.

Questo video riguarda una delle tante realtà che non “conosciamo” veramente.
E di cosa ci stia dietro.
Dura più di un’ora, ma diventa sempre più interessante man mano che si procede… non serve guardarne solo una parte per comprendere fino in fondo.

E’ solo una goccia nell’oceano della disinformazione, ma da qualche parte bisogna pure cominciare.

“Da soli, possiamo trovare tutte le risposte, semplicemente facendo delle ricerche. E’ tutta la libertà di cui hai bisogno: puoi essere da solo nella tua stanza e cambiare competamente la tua vita.”
E’ ciò che dice alla fine una delle intervistate.

Non fermiamoci a ciò che ci dicono. Nemmeno a quello che vi dico io ora.
Informiamoci, per il nostro bene, per la nostra libertà, su ciò che ci circonda.

Per noi e per un mondo migliore da lasciare ai nostri figli.